Obbligo gomme invernali: quando devo montarle/smontarle ?

Il codice della strada, in base alle legge n.120 del 29 luglio 2010, prevede che dal 15 novembre al 15 aprile (il periodo è stato unificato per il territorio nazionale da un decreto ministeriale del 2013) i veicoli a quattro ruote (quindi auto, tir, mezzi pesanti) circolino con gomme invernali (chiamate anche gomme termiche, pneumatici da neve …) o siano dotati di catene da neve a bordo. E’ tuttavia demandato agli enti che gestiscono le singole tratte, se imporre l’obbligo e, se anticiparne l’entrata in vigore (per informazioni sulle direttive locali potete consultare il sito di www.pneumaticisottocontrollo.it ).
E’ inoltre prevista una deroga (in base ad direttiva emanata dal Ministero dei Trasporti) che permette l'installazione da un mese prima dall'entrata in vigore dell'obbligo e la disinstallazione entro un mese dopo la conclusione.

Il mancato rispetto dell’obbligo comporta sanzioni pecuniarie (da 41€ a 318€) con l’aggiunta del provvedimento d’interdizione al transito (in base all'articolo 192 commi 3 e 6) fino a quando il conducente non disponga di pneumatici invernali o catene da neve.

Come regolarsi?

Innanzitutto va ricordato che l’obbligo deve essere segnalato attraverso il segnale di “catene da neve obbligatorie”. Dal punto d’impianto dello stesso scatta l’obbligo di essere muniti ovvero di avere a bordo mezzi antistrucciolevoli o pneumatici internali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio.

Quali gomme devo montare per essere in regola?

Le caratteristiche dello pneumatico sono sempre identificabili sul fianco dello stesso. Le gomme devono avere la marcatura M+S (Mud+Snow, Fango + Neve) o anche “MS”, “M/S”, “M-S”, “M&S” presente sul fianco dello pneumatico. Alcuni pneumatici presentano un pittogramma (detto SnowFlake) con tre montagne con un fiocco di neve che però non è obbligatorio poiché relativo alla normativa nordamericana.
E’ bene ricordare che, in base alla direttiva europea (92/23/CEE), è consentito l’impiego di pneumatici che presentano un codice di velocità inferiore a quello omologato sul libretto di circolazione ma rispettando il codice minimo Q (quindi pneumatici che permetto di circolare fino a 160 Km/h).
Questa deroga vale solo per l’impiego stagionale, nel resto dell’anno chi circola con pneumatici che hanno un codice di velocità massima inferiore a quello omologato sul libretto, rischia una multa da 419 a 1.682 euro, il ritiro della carta di circolazione e l’obbligo di revisione dell’auto.

Quali catene scegliere e come devo utilizzarle?

Le catene da neve sono una soluzione alternativa e non complementare agli pneumatici invernali ovvero o utilizzo le gomme da neve oppure scelgo le catene.
I dispositivi supplementari di aderenza devono essere conformi alle normative di riferimento e compatibili con gli pneumatici su cui devono essere installati (si veda il libretto uso manutenzione del veicolo o le istruzioni d'uso del produttore delle catene). Le catene vanno montate, in presenza di neve, almeno sulle ruote degli assi motori (su tutte e quattro le ruote in caso di trazione integrale).

Gomme invernali o catene da neve: cosa devo scegliere?

Una risposta univoca a questa domanda non esiste. Sono le abitudini di guida e le strade che dobbiamo percorre che determinano quale delle due soluzioni è da preferire. Alcune considerazioni possono tuttavia essere fatte.
L’impiego di gomme invernali non comporta costi molto superiori a quelli delle catene. Se, infatti, è necessario l’acquisto di un secondo treno di gomme, circolando alternativamente con coperture estive e pneumatici invernali si dimezza (in linea teorica) l’usura degli stessi che quindi durano il doppio. Va invece considerato il costo del deposito e del montaggio/smontaggio se non si può provvedere da soli. Le gomme invernali non devono essere impiegate solo in presenza di neve, ma, in virtù di una mescola particolare e di un intaglio adatto a smaltire meglio la pioggia, sono adatte alla guida sia su strade innevate sia su manti ghiacciati. Quando piove, le gomme da neve, permettono di smaltire meglio l’acqua (evitando il fenomeno dell’acquaplaning) e ne è consigliato l’impiego quando la temperatura è inferiore ai 7°C. Rispetto a uno pneumatico estivo permettono di ridurre lo spazio di frenata del 15% e, essendo sempre montate, offrono una protezione costante.
Le catene da neve devono essere installate in presenza di neve e offrono prestazioni migliori delle gomme termiche su strade ghiacciate e/o salite. Sono una soluzione più “scomoda” perché richiedono l’installazione al momento del bisogno, ma offrono una protezione superiore in condizioni estreme.